Accettare sé stessi significa prendere consapevolezza che siamo un sistema complesso, fatto di luci ed ombre. Negare i nostri aspetti, che consideriamo ombre perché non in linea con gli standard della società in cui viviamo o perché le riteniamo discordanti rispetto all’immagine di noi che vogliamo creare, ci impedisce di fatto di affrontare al meglio delle nostre potenzialità l’intera gamma delle esperienze quotidiane.

La maturità psichica consiste proprio nell’arrivare ad accogliere tutte le nostre sfumature per INTEGRARLE al fine di raggiungere un ‘indentità stabile e strutturata.

L’accettazione dei nostri limiti è una grande LIBERTÀ, perché di fatto ci affranca dalla responsabilità di dover risultare sempre vincitori, permettendoci così di poter ricostruire noi stessi e il mondo che ci circonda sui piccoli fallimenti che tutti dobbiamo affrontare nella vita.

Solamente una volta riconosciute e accettate tutte le componenti della nostra personalità, saremo in grado di agire con CONSAPEVOLEZZA, evitando che tali aspetti sfuggano al nostro controllo. A questo punto, quelle che percepivano come debolezze, diventeranno le fondamenta più stabili per un CAMBIAMENTO reale e duraturo.

Dott.ssa. Silvia Roncallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment